viagg_io

prendere un treno

soffermarsi su un viso

un particolare…

su una storia da narrare 

che porta lontano

se fossi poeta o scrittrice

riassumerei in versi

ogni sguardo catturato

ogni sorriso fatto mio

ogni frase smorzata in partenza

tutto fa parte di me

devo solo cominciare

a camminarmi dinnanzi senza aver paura

di essere “IO”!

fre_no

tassello fisso nella tua testolina 

la tua precisione nel tenere tutto sotto controllo

anche la pulizia

non si adatta alla mia indole

caotica_mente confusionaria

e…

prima o poi tra noi tutto tendera’ a sfumare

per questa mia invadenza di territorio

sono illogica,vero!

_Piper_

…rientro

pendenza demarcante

sfumature biancastre

tra i polpastrelli inariditi

mancanza affettiva

accentuata dalla pesantezza prospettica

del totale abbandono “lineare”

aggravarsi introspettivo

di arrugginiti ingranaggi

delucidazioni ombreggianti

dai risvolti grotteschi

schedario mmemorico

di piroettanti emblemi strutturali

…manichino sbiadito

dai rintocchi meccanici

e mi chiedo…

noto sul palcoscenico della vita

sempre piu’ uomini

che preferiscono sfuggire dal quotidiano

dal quotidiano

in piacevole compagnia maschile…

che succede?

siano noi donne cosi fredde

distaccate negli approcci intimi

arroganti ruffianein cerca di continue lodi extra

in cerca di continue lodi extra

o subentra l’interruttore

della mancanza di dialogoespressivo_corporale?

espressivo_corporale?

troppe questioni da sobbalzare

in cerca di quel precario equilibrio tra sessi

precario equilibrio tra sessi

non che voglia rintanarmi nelle origini

rintanarmi nelle origini

nella sottomissione a testa bassa

ma forse ora “osiamo” troppo

spesso insoddisfatte

concubine delle nostre paranoie

delle iniezioni di autostima infranta

e gli uomini

fredde sentinelleal fianco di focose fautrici di piacere

al fianco di focose fautrici di piacere

mi inebria quella sottile gelosia territoriale

quella sottile gelosia territoriale

dove finiranno le stridenti ferraglie dei rapporti?

le stridenti ferraglie dei rapporti?

in abissi strutturalisempre piu’ illogici

sempre piu’ illogici