….

manchi…

in questi giorni piú’ che mai

percepisco la pesantezza della  tua assenza

l’attesa ha preso i suoi inediti risvolti

ed eccomi qui a tirare le somme di questo ridicolo anno

un rincorrersi mordicchiandosi le labbra

un sospiro tra i tuoi interminabili silenzi

cosa fai,come stai….?

quante domande appese a mezz’aria

vorrei stringerti forte

vedere ancora quel tuo braccio tendersi verso me

sentire le tue dita tra le mie parti intime

che ri_creano quel calore che riscalda

queste ore distillate di gocce di rugiada

Un Augurio a te..mia rima in G

s_pensierando

fitte lucine richiamano l’attenzione

sull’arrivo del bambinello

un immagine ancora presente in me

nonostante tutte le asperita’ del mondo

impregnato di sangue

odio e circondato da interminabili silenzi

aleggia una tensione di crescita tra queste mura

le mie befanine sono combattute su differenti fronti

la magia del Natale

irrompe gioconda sui loro visetti in sviluppo

le mie mani creAno piccoli doni

i pensieri disperdono emozioni

il cuore….

pulsa nel tinteggiare i suoi drappi grigio perla

…avrebbe tanto da narrare

le parole aleggiano tra le celluline grigie

chissa’ forse prima o poi si divincoleranno

sul patinato bianco di queste pagine  

 

vi auguro di assaporare la semplicita’ di queste giornate di festa

di gioire dell´esserci

un abbraccio forte forte