schiz_zi

calzini spaiati

allineamenti improvvisati

rigati obliqui

infrangersi di note

sbavature tra le labbra

osservo da fondi di bottiglia

il sottile doppio gioco

intavolato al tuo spoglio banchetto

inceneriti spiragli

volteggiano a mezz’ aria

40dcd7bc293a50355dac1f04960adc4a

tirato a lucido come specchio

quel tuo pallido sguardo

proiettato su un grigio granito

ronzante nel suo protrarre

la frase:

“ricordi il nostro primo sguardo”

….direi…

Annunci

inadegua_ta

emozioni

compagne fedeli

trascinante fardello

rintocchi allegorici

sconfinando nella forza interiore

innalzamento della corazza

fattezze di pecorella nera

tentennante depistaggio

arrangiandosi e sorridendo della basa statura dell’ingenuita’

motivazioni pari allo zero

in_culturalmente selvaggia

maschere di lacrime

proiettano sequenze temporali

calligrafia ridicolarizzante

3cc70581b72e712173aeb82864afebf2

tenuta sotto “freno” da righelli in trasparenza

senso di appartenenza sgusciante

in un andirivieni contro_corrente

fragilita’ rispecchiata nei cordoni ombelicali mai tagliuzzati

respiri affannosi di logori rapporti antiquati

annaspamenti vincenti

fitti intarsi amichevoli

svelano certezze gia’ apprese

venerate per la sete costante di inadeguatezza

indegna d’ amore

del rispetto intrinseco dell’ essere unica

gabbie_mentali

quel ricrearsi di “gabbiette”

strette e ipocriti

tutto sta li…

nella testa delle persone

che non guardano oltre il loro nasino all’insu

pronte a punzecchiarti

a farti la predichella

che tu sei ansiosa

sei stressata…

che devi dimagrire principalmente per il tuo benessere

(ma che ne sanno, poi loro)

e che due palline

_ops,mi é’ scsppata

scusate, ma farvi giusto giusto due….azzi vostri,no!!!

é’ piacevole additare

tanto poi quelle che piuß’ ne risentite siete voi

io, sto bene

la cosa piu’ importante e’ la propria salute mentale

il resto plufff….arriva con il (pizzico di volonta’)

trovo ancora piacevole prendersi per mano

passeggiare parlando

pensieri leggeri

accontentarmi di quel poco

abbuffarmi se mi fa piacere

basta non piangersi addosso

la prova costume

_peccato per chi guardera’ piu’ in giu’ del mio sorriso

siamo troppo ipnotizzate dallo stereotipo di belle “pupazzole”

dalle idee arrugginite e senza spina dorsale

il segreto é’ tutto li

nel sorridere prendendosi cosi

leggermente senza “pinzette”…

sti_le

riparo architettonico
essenziale struttura
strattonata in un reticolato
circoscritto da un tendaggio ingiallito
striature dorate
tendono a ricadere concentricamente
figure che si intercalano tra divanetti
intrecciati di vimini
gioco di specchi ed ombre
giramenti mentali
rincorrono il desiderio di te
unico sblocco di questa vita
aggrappata ad un elastico ben teso
debita distanza
sorveglianza vigilata
un rintocco di campanacci
allineate le emozioni
distillato il nettare
sfiziose e accattivanti movenze

risto_ro

improvvisata sistemazione
due guanciali e il cicalio delle lancette
rinvigorisce il terreno
decantato da sfilate di goccioline indiscrete
non trova pace l’irrequieto animo
del mio vagabondaggio trafelato
risucchi mentali dispersi su nastro fotografico
scarabocchi asimetrici tinteggiati da sporadiche apparizioni melodiose
il tenue richiamo di voci in lontananza
assotigliate dall’indifferenza chilometrica terrestre
Ssssttt Ssssttt
bluastro divano racchiudi i sogni
nel tuo fitto intruglio di tessuto
Notte

pennel_lo

alternarsi di fantasie

prendono forma dentro me

tocchi impercettibili ridestano la perla

giace racchiusa in un angolino buio

mani invisibili impastano

corpo riflesso nell’ ovale stilizzato

della parete a specchio

dita vorrebbero partecipare al sensuale rito

che la notte si tinteggi di colori acquarello

mischiati alla mia essenza

cfc6201e4950bd11f46c3b168b1b49cc

sono pronta a finire il quadro