s_pazzaneve

tagliente ritrovarsi trasformati in un pezzetto di ghiaccio

dopo essere rotolati ininterrottamente giu’

sempre piu’ giu’ da una scarpata spigolosa e cruda

…correre pur sprofondando fino alle ginocchia

con il respiro corto e affannato

annaspando per non farsi ridurre in purea da uno

spazzaneve

spazzaneve che come un toro inferocito segue

fiutando la sua preda

senza sosta senza concederle nemmeno una tenue speranza

di rivedere l’ alba

corro. corro

dai posso farcela mancano solo pochi passi

_svolaz_zi

il primo semestre é volto al termine…e domani si parte per la tradizionale settimana bianca con la famiglia di mio marito. che entusiasmo direte,e si so di essere fortunata ma a parte che non so sciare e non ci tengo nemmeno…per me come al solito non é una vacanza c’é sempre da fare.

scusate la mia assenza….ma non sto molto bene in questo periodo é da lunedi che vado e vengo dall’ospedale…passato meno di un anno dalla mia operazione all’ernia e rieccomi con dolori. tutto bene esami ma non mi spiego queste fitte

passeranno….un abbraccio a tutti voi

_io

un insieme di emozioni che ho avuto la gioia di donare

e che restano in me

un groviglio

una matassa che nessuno,

me compresa é’ ancora riuscita a districAre

parole indelebili

sorrisi che porto nell’ anima

lacrime che condivido

carezze sfiorate

passioni bruciate

sapori e odori che restano nelle narici

e che rivivo quando tornano alla mente

le percepisco come allora

vive e presenti

una parte di me ora vive di brividi

sorrisi, attimi rubati

sensazioni tattili

21f516d0a36372f9ea525f01bf200f7a

penso_ripenso_ricordo

brividi caldi

predomi_nanze

le dita scorreranno sulla tastiera

definendo il resoconto di queste frenetiche giornate

un susseguirsi di paroline assorbite qua e la

nulla di originale

dettato dal tuo animo appesantito

tumblr_inline_muf37bIEmD1s72zrw

viavai di figurine rappresentano il tuo paesaggio

calpesti sempre quei luoghi

un tempo a me famigliari

con l’ arroganza di chi sa sfiorare

l’ essenza dell’ essere donna

buffo pupazzo di cartapesta dal beffeggiante sorriso

la notte ti guidi alla ricerca di quel tuo…

ego_centrismo sfuocato

boo_ommm

e siamo sulla linea di rottura

e si…allo stremo delle forze mentali

sono crollata ma questa volta dandomi

un bel tono di uscita di scena

ho sempre ricercato quel mio essere

speciale ai miei occhi e come al solito mi ritrovo

ad esserlo solo quando mi allontano da quello

che penso ironicamente mi completi

non sono brava nemmeno ad essere una marionetta

12112329_1121716224507718_6598638003336563260_n

per un po’ recito la parte

calpesto il palco sempre vigile e irrequieta

e quando meno me l’ aspetto

eccomi a rizzare la crestina

davvero ridicolo vedere

come l’ arrampicarsi sugli specchi

non passi mai di moda…

devi sempre passare tu per quella che sbaglia

che se la prende per un nonnulla

cosi loro (TU) se ne escono alla grande con la

coscienzina pulita

ma nessuno puo’ mettere a tacere

il mio cervellino

elaboro

sbotto ogni sensazione senza tregua

con la voglia di farti entrare nella zucca

che un’ altra come me non la trovi piu’

squar_ci

impreziositi intagli

incastonate tiritere

in un andirivieni di rettilineei

pezzi di puzzle assortiti

delineano il riquadro di questa parte storna

face-puzzle-pieces-seperate-31000

un guanciale rinfaccia l’imperfetto intermezzo

ritagli arruffati di stoffe rimescolano

tinteggianti accostamenti cartacei

un tripudio di accatastamenti modellano

i cassettini mentali

prima di lascia spazio….ai sogni

spira_li

svuotato il ventre

orgasmi irriverenti spiattellati su lenzuola inamidate

nudita’ di vedute in obiettivi distorti

arroganza di affetti

in bilico su sbilanciati punti di fuga

400_F_5889464_l0iUQfGYP6NfGbZ2KiFEjPvX9xcpfZmH

aridita’ di scenografie in alternanti s_rotoli fotografici

freneticamente piroettati in un gioco di dita

crudelta’ rude di un umanita’ in rovina

batti_ti

tintinnano variegati suoni

nuvole cariche di fiocchi d neve

2e50b68fdc8a4959ebc13b571e28a03c

attendono di essere strizzate

lo scoppiettio di questa lenta serata

annienta la stravagante atmosfera delle ombre

aromatiche essenze si disperdono caoticamente nell’ aria

rievocando antichi tepori

interval_lo

il completo relax mi snerva

come questo cielo grigio

mi ritrovo a vagabondare come le nuvole

sospinte in varie direzioni

nessuna sosta…

7ccf56c6525bddb75a344fae68453bdb

se non continui scontri con me stessa

nuove prospettive

accompagnate da confusi pensieri

e galoppa_menti mentali

con assenza di briglie

vorrei illudermi ancora

ma il nostro tempo si e’ volatilizzato

come zucchero filato

su golose labbra

appettittose ma scontate

non sento nessuna mancanza

il legame si e’ attutito

tutto riparla di me

della mia ricerca di solitudine

grido e vorrei solo rilassarmi

coccolata da questa gocce cristalline